Il grande inciucio

Sulla magistratura D’Alema e Berlusconi condividono la stessa opinione: i giudici costituiscono la più seria minaccia per lo Stato italiano. Lo scrive in un dispaccio del 3 luglio 2008, diffuso da Wikileaks e pubblicato da El Pais, l’allora ambasciatore Usa a Roma, Ronald Spogli. Nel dispaccio segreto si rivela che quando era ministro degli Esteri, nel 2007, Massimo D’Alema disse a Spogli una frase che avrebbe potuto essere tranquillamente attribuita al suo «arci-rivale» Silvio Berlusconi: «Sebbene la magistratura italiana sia tradizionalmente considerata orientata a sinistra, l’ex premier ed ex ministro degli Esteri Massimo D’Alema ha detto lo scorso anno che la magistratura è la più grande minaccia allo Stato italiano», scrive Spogli. «Nonostante anni di dibattiti sulla necessità di una riforma del sistema, non sono stati fatti progressi significativi. Gli italiani considerano il loro sistema “rotto” e hanno poca fiducia sul fatto che garantisca giustizia», commenta il diplomatico americano.

L’intenzione era di fare una pausa natalizia, niente veleni, siamo tutti buoni, anche perchè stare dietro alle follie quotidiane di quest’Italia impazzita è molto stressante. Però questa è troppo succosa. E’ la fotografia di quello che da anni chiamiamo “inciucio” e che di fatto blocca il Paese. Adesso diranno che Assange è un criminale, che comunque sono chiacchiere “che non rappresentano la posizione diplomatica”, fatto sta che dentro ci sono tutti. Quando dico che se B. governa è anche perchè nessuno è capace di toglierlo, quando dico che il grande conflitto (d’interessi) è stato quantomeno permesso, quando dico che il più grande suddito degli americani è stato Dalemix, quando dico che per cambiare pagina bisogna cambiare persone, ecco. Buon Natale.

11 pensieri su “Il grande inciucio

  1. D’Alema (naturalmente) smentisce. “Accanto ad osservazioni ovvie su fughe di notizie e intercettazioni, viene riportato un giudizio abnorme sulla magistratura che non ho mai pronunciato, che non corrisponde al mio pensiero e che evidentemente all’epoca è stato frutto di un fraintendimento tra l’ambasciatore Spogli e me”, così dice in una nota il presidente del Copasir.

    Ma com’è che quando riguardano noi, le notizie sono sempre frutto di fraintendimento? E che queste fughe di notizie sono sempre una jattura?

  2. Pingback: Inciuci « InQuestoMondoDiSquali

  3. Caro Pino, la sinistra non esiste più, è completamente vaporizzata.
    Ormai si sono configurati due grandi blocchi di potere, uno pro Berlusconi e l’altro contro.
    Ovviamente dietro spingono e tramano poteri economici forti a cui fa comodo avere l’uno piuttosto che l’altro a secondo degli interessi in gioco. La magistratura sta nel mezzo e spesso viene vista come impicciona e schierata e magari pure corrotta. Cambiare uomini ? Lo spero con tutte le mie forze. Ma tu credi che il cambiamento possa essere privo di compromessi ? Assolutamente utopistico. Guarda cose è successo negli States dove abbiamo un Presidente arenato su posizioni imbarazzanti ( si è giocato la carta dei gay nell’esercito ! azz che passo avanti !!) La storia purtroppo ci insegna che la politica senza soldi è impossibile, almeno così ci fanno credere (io non ci credo ovviamente !) ed i tanti piccoli e grandi “conflitti di interessi” hanno un senso chiaro e preciso. Il potere come tu ben sai è una brutta bestia !! un caro saluto.
    Buone feste a tutti Marcello

  4. perchè “..è come la questione dei crimini dello stalinismo. Lavorate su notizie piuttosto vecchie” Massimo D’Alema 1998 :)))

    ah! Faccio fatica con lui perchè mi piaceva… sono sincera, ma ha certe uscite che… non ho potuto resistere!! (cioè, sono ironica è… non lo sto approvando)

    Ciao a tutti

  5. Caro gabbiano, certe notizzie quanno so’ vere, so puro scòmmide e diventeno: bucìe, pallonate…vabbè! a sto monno ce so’ ‘Gnisempre,gabbià fatte ‘N giro ar marozzo e, lassa perde sti fattucchieri, intorno c’è aria che pèsta, pija ‘na boccata d’aria pulita puro pemme.;)

  6. Beh, non c’era bisogno di wikileaks per saperlo, basterebbe ripassarsi il progetto costituente elaborato dalla commissione bicamerale presieduta proprio da MdA

  7. Ma perchè insistere sul conflitto di interessi? Quando “La Sinistra” era al Governo, non ha fatto niente. Non un Decreto, non una leggina o stilato un semplice indirizzo morale, per debellare quella che chiamano piaga politica. Ritornati all’ opposizione, ripartono nuovamente con questa canzone, tanto che pure il Presidente Ciampi (nel Suo mandato Presidenziale) ha fatto notare l’ incongruenza. Allora viene spontaneo dire che il conflitto di interessi, è un Jolly che gli anti B. non vogliono o non sanno togliersi dalle mani.
    Chissa cosa ne pensa l’ onorevole Rutelli, che da quando la moglie svolge attività professionale alla Corte del Cavaliere, sta buono buonino.
    Forse che forse, alcuni della “Sinistra” e il Cavaliere, coltivano lo stesso orto? …Ipotesi, solo ipotesi.

  8. Ti condivido in pieno Walter!
    Ciao, grazie del tuo “biglietto” di là e AUGURONI!

    (anche a Marcello, e Elena, oddio mi sto perdendo. Siete tutti, proprio tutti tutti… un amore ;)))

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...