Beh, auguri

Questo è il post pubblicato l’anno scorso. E’ perfetto, cioè attualissimo. Una maniera comunque di farci gli auguri.

Ricordo che una volta era una specie di rito. Sarà passato un secolo (e non è un modo di dire) ma era proprio una cerimonia. Insieme agli addobbi dell’albero e ai pupazzetti del presepe tiravi fuori anche la lista degli auguri da mandare. Una lista fissa, a cui ogni anno aggiungevi qualcuno. Facevi i conti delle cartoline da comprare, facendo bene attenzione ai vari livelli: insomma c’erano quelle di gran festa e quelle più modeste quando il rapporto non era così stretto. Poi cominciavi a scrivere, la solita frase banale di auguri (non mi sono mai andato ad inventare noticine ad effetto), ma era una faticata perchè le dovevi scrivere tutte a mano. E poi i francobolli, un sacco di soldi. Da qualche anno tutto è cambiato. Prima sono arrivati a valanga gli sms, poi le email e adesso “face” dove t’infili in un tunnel senza fine, fra messaggi privati, bacheca, foto, poke…e rischi di mandarli doppi oppure per niente. Spero di non aver dimenticato qualcuno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...