I sopravvissuti

Si riparla di clima. Da lunedì a Copenaghen mezzo mondo (192 Paesi) tornerà a discutere sulla riduzione dei gas serra che continuano a mangiarsi il nostro piccolo, fragile pianeta. Ma è un pò come per la questione della fame: si spendono soldi (tanti) per decidere a chi darli quando basterebbe tirare a sorte fra le popolazioni notoriamente, disperatamente misere. I leader devono ancora arrivare al summit e già si sa che saranno giorni inutili, poichè Obama si è già sentito con la Cina e l’accordo fra i veri potenti della terra esclude tutti gli altri, destinati a soccombere perchè chi lo dice alla gente di evitare il superfluo? Guardate, non sono un talebano dell’ambiente ma i tre viaggi a Chernobyl mi hanno cambiato la coscienza. Soprattutto il primo, nel 1991, a cinque anni dal disastro. L’ultima volta sono tornato sotto il sarcofago ormai decrepito che sprigiona radioattività nel 2006 per il ventennale e la centrale è ancora funzionante. Quel primo viaggio dentro l’apocalisse mi ha fatto vedere concretamente il nostro futuro prossimo. Il bosco bianco, bianco. Il silenzio assoluto. La fine del mondo fissata nello scheletro della giostra ferma per sempre. Le mutazioni genetiche di piante e animali. I figli del disastro: piccolini informi, tronchi senza arti. Mi sono visto un sopravvissuto allo scempio, come in un film di fantascienza. Solo che non si tratta, purtroppo, di un film.

Annunci

5 pensieri su “I sopravvissuti

  1. Pingback: I sopravvissuti | La Torre di Babele

  2. che tristezza.Sui gas serra,molti astronomi ne negano la causa principale.Fanno riferimento alle tempeste solari che cambiano il clima,ma anche queste sono naturali.Sul nucleare è un’altra storia,dipende solo dalla follia dell’uomo,ed è molto triste come realtà.E’ triste perchè l’uomo e ogni cosa vivente si adegua al cambiamento.E’ vero che le malformazioni,anche gravi, esistono da sempre,da secoli e secoli,finivano nei circhi,però oggi l’uomo aggiunge il pericolo più grande.L’umanità e animali e piante si adeguano mutando.Sarà un pianeta popolato da mostri,secondo il nostro concetto,odierno, di normalità fisica. Che brutta cosa.Il dio denaro,ci fanno assaj quando avranno distrutto tutto.

  3. Pingback: I sopravvissuti « La Torre di Babele

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...